Ricattato dopo contatti con transessuale

Un transessuale italiano e un giovane romeno sono stati arrestati in flagranza di estorsione dai carabinieri di Cantù dopo che in pochi giorni erano riusciti ad estorcere 16.000 euro a un comasco che aveva contattato il transessuale via internet per un rapporto, peraltro mai consumato. I due avevano poi continuamente minacciato la vittima di rivelare ai familiari la vicenda. Solo dal 5 al 13 agosto il comasco, minacciato verbalmente e attraverso messaggi whatsapp, ha versato più di 16.000 euro, fino a quando ha deciso di denunciare la vicenda ai carabinieri. I militari sono intervenuti dopo l'ultima consegna di denaro, avvenuta nel centro di Cantù, e hanno arrestato il transessuale, 42 anni, italiano di Alessandria, e il complice, un romeno di 21 anni. I due arresti sono stati convalidati ma la misura cautelare in carcere è stata disposta solo per il romeno, che si è assunto in toto le responsabilità delle minacce.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Lecco Notizie
  2. La Provincia di Sondrio
  3. Espansione TV
  4. Il Giorno.it
  5. Espansione TV

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sorico

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...